scritto da in PALLAMANO, SERIE B MASCHILE

Nessun commento

Dopo un turno di stop la Petrarca Pallamano riparte su tutti i fronti. In serie B Prato è sempre un campo difficile: Avversario di tradizione, squadra esperta. pubblico caldo e quindi pronostico favorevole ai padroni di casa. I ragazzi di Saadi, però, sabato ci proveranno con la giusta carica, memori anche dell’ultimo successo in trasferta, a Poggio a Caiano contro Medicea. Proprio contro Medicea nuovo impegno per lo squadrone under 17 che prosegue il suo solitario inseguimento alla capolista Ego Tavarnelle. Strapazzato ed archiviato anche Follonica, come previsto alla vigilia, la partita in programma domenica ore 10,00 al PalaMecenate si preannuncia impegnativa ma, ad onor del vero, non più di tanto per chi vuole lottare fino in fondo per vincere un campionato e, diciamocelo, ha i mezzi per farlo. Tanto più che la sosta ha dato un prezioso contributo al recupero degli infortunati che, con tutte le cautele del caso, sembra ben avviato. Quando arriverà il momento della verità, e le settimane passano veloci, avere la rosa al completo sarà fondamentale. Si può fare. Già dimenticata in under 17 femminile lo scontata sconfitta contro la capolista Prato under 19, peraltro con una buona prestazione, le citte affrontano a seguire, ore 11.30, lo Spezia. Nuove motivazioni per una gara che sulla carta vede le ospiti favorite ma il fattore campo ha il suo peso e la Petrarca può certo giocarsela. Quindi curiosità ed ottimismo circondano le giovani atlete aretine che, ricordiamolo, hanno finora pagato soprattutto l’inferiorità fisica nei confronti delle avversarie, non certo la tecnica o l’impegno. Nel frattempo fanno bella notizia i cittini che nei due concentramenti under 13 finora sostenuti hanno fatto bottino pieno. La Petrarca ha nuovi piccoli fenomeni? Ci crediamo. Infine ricordiamo come tutto il mondo della pallamano aretina, i vecchi pionieri come i giovanissimi oggi, si siano stretti attorno al presidente Riccardo La Ferla in un momento di grande dolore. Pensiamo a Claudia non solo come madre, e poi nonna, di giocatori ma come donna eccezionale, appassionata spettatrice, addirittura dirigente in un lontano passato, sempre sorridente, saggia, confidente di tutti. Ciao cara amica, ti sia lieve la terra.

Paolo Polezzi  A.S. Petrarca Pallamano

scritto da in UNDER 16

Nessun commento

scritto da in PALLAMANO

Nessun commento

area-5-comunicato-n13-del-01_02_2018

 

bollettino-n-8-attivita-promozionale-e-amatoriale-17-18-area-5-01-feb-18

scritto da in PALLAMANO

Nessun commento

scritto da in PALLAMANO

Nessun commento

Nel  campionato under 17 maschile Tavarnelle – Arezzo è un pò il clasico. Due squadre imbattute,  da anni dominatrici dei tornei giovanili crescendo via via di categoria, saldamente appaiate in vetta alla classifica. Il big match, insomma, che può valere un titolo.  Arezzo si presenta allo scontro al vertice rimaneggiata in pedine fondamentali quali  Penco, assente per il banale infortunio patito durante il Campus Talent, e Gabriele  Messeri, a referto solo per onor di firma. Una simile circostanza esigerebbe un gruppo compatto, solido, capace di affrontare con la giusta carica la partita più difficile del campionato a dispetto delle avversità. Grinta si, ma anche intelligenza tattica e maturità. Del resto il campionato finora  è stato perfetto, da sogno. Ma la partita è un brusco risveglio, un ritorno alla realtà duro ed imprevisto, nei modi e nel risultato. Sui perchè e sui percome, poi, tutto l’ambiente dovrà riflettere. Fatto sta che scende in campo una squadre contratta ed intimidita, messa subito in sofferenza dall’ agonismo dei padroni di casa. Già in avvio un break di 3 a 0, un brutto segnale, e nella reazione degli aretini manca lucidità e si sbagliano anche le giocate più semplici. Il primo tempo si chiude su un 13 a 7 pesante, ma ancora recuperabile se Arezzo riuscisse a ritrovare la concentrazione finora dimostrata nel corso del torneo. Niente da fare, anche la ripresa prosegue sulla stessa linea. Si segna di più ma è sempre Tavarnelle a fare la partita incrementando ulteriormente il vantaggio fino al 28 a 19 finale. La delusione in casa Petrarca è palpabile, ma bisogna subito pensare al futuro. Pur riconoscendo la forza ed il merito degli avversari Arezzo non è questa, lo sappiamo bene come sappiamo che il torneo è lungo, tutto da giocare, e soprattutto che ci sarà un altro big match fra qualche mese a campi invertiti.   Ricordiamoci che anche lo scorso anno Tavarnelle significò una scoppola memorabile, meno quindici, ma la partita di ritorno vide la Petrarca imporsi clamorosamente con sedici reti di scarto e vincere il titolo toscano per differenza reti nei due scontri diretti con gli storici rivali. Quindi nulla è perduto, può darsi che piaccia vincere difficile. Intanto però sabato domenica prossima arriva al PalaMecenate, ore 11, quel Poggibonsi che ha ambizioni di secondo posto, unica forza in grado di spezzare l’asse Arezzo – Tavarnelle. Il campo chiama i ragazzi di Saadi ad una reazione decisa. Riparte anche la serie B con un confronto impegnativo sabato a Poggio a Caiano contro Medicea, e l’Under 17 femminile in trasferta a Scarperia.

Paolo Polezzi  A.S. Petrarca Pallamano

scritto da in UNDER 18

Nessun commento