VITTORIE E SCONFITTE PER LA PETRARCA

dic
2010
15

scritto da in SERIE B FEMMINILE, SERIE B MASCHILE

Nessun commento

Due partite in tre giorni sono troppe per i ragazzi della Petrarca Pallamano, e dopo una convincente vittoria casalinga (30 -24) sabato pomeriggio contro Montecarlo la formazione di Saadi cede il passo nell’anticipo di lunedì sera all’Apuania Farmigea che impone il fattore campo e vince per 28 a 24.
Un calendario assurdo, imposto dalle circostanze ma avallato dalla FIGH, ha costretto Arezzo ad un tour de force che pochi avrebbero passato indenni. Ma andando per ordine, sabato pomeriggio la pratica Montecarlo era stata archiviata con relativa tranquillità. Gara regolare, mai in discussione con Saadi in panchina tranquillo e confortato dalla grinta dei propri giocatori che hanno imposto agli avversari ritmo e valori tecnici superiori.
Già il primo tempo si chiudeva sul 16 a 12, punteggio del tutto rassicurante, ed il vantaggio finale avrebbe potuto essere maggiore con un pizzico di cattiveria in più. Bella prova di squadra, con Matteo Marzocchi, ancora utilizzato come terzino, ed  il giovane Monna Kandhaker (autentica testimonianza di come lo sport affratelli ed integri i ragazzi di ogni nazione, fede o colore) un gradino sopra gli altri.
Peccato che la striscia di quattro vittorie consecutive si sia interrotta poco più di quarantottore dopo in quel di Carrara. Trasferta difficile per la logistica e per la forza degli avversari, fra i più esperti del torneo. I giovani della Petrarca hanno pagato la fatica del sabato ed il gioco duro, troppo tollerato dalla coppia arbitrale, dei navigati avversari. Comunque è stata solo una sconfitta. Punti da rimpiangere, ma al ritorno ne riparliamo e la classifica rimane interessante, con Arezzo saldamente al terzo posto alla vigilia della lunga sosta natalizia.
Se la B maschile ha qualche rimpianto, la femminile si morde le mani.
A Bazzano la Petrarca stabilisce un autentico record: sbaglia  nove (!!!) rigori su tredici e lascia i tre punti in mano alle brave ragazze bolognesi che si impongono 19 a 16 (primo tempo 11 a 7). Poco da dire. La panchina corta, il fatto che Bazzano schieri in porta la nazionale under 19 Ferrari, bella tecnica, la necessità di inventare qualche ruolo, un pallone di gara non regolamentare, l’infortunio della Ricciarini nel finale in un momento decisivo. Tante le attenuanti per le ragazze  di Polezzi, ma troppi gli errori, spesso banali, e non solo dai sette metri. In proposito è significativo che per rompere l’incantesimo dei rigori falliti Polezzi sia dovuto ricorrere alla freddezza del portiere Santi che per ben due volte ha infilato senza remore la giovane e titolata collega.
Di positivo rimane qualche bello sprazzo di gioco e la prova di carattere che ha mantenuto sempre viva la gara, vincendo il secondo parziale. Purtroppo ogni volta che l’aggancio sembrava vicino, c’è sempre stata la palla persa in malo modo ed il nuovo allungo delle padrone di casa. Tante le cose da valutare in vista del prossimo impegnativo incontro (domenica PalaMecenate ore 10.30) contro la corazzata Grosseto, favoritissima per la vittoria finale. Ferma come detto la B Maschile, trasferte fra le più classiche per le giovanili. Vanno sabato a Borgo San Lorenzo gli Under 16, domenica a Massa Marittima gli under 14, sfide sempre di particolare fascino per la pallamano aretina.

A.S. Petrarca Pallamano Arezzo.
Paolo Polezzi – addetto stampa

Lascia un Commento

I campi contrassegnati con * sono obbligatori