scritto da in UNDER 12, UNDER 14

Nessun commento

Ormai da molti anni Misano Adriatico, ai primi di luglio, si riempie di giovani pallamanari provenienti da ogni parte dello stivale, isole comprese. Siamo ormai alla dodicesima edizione ed anche se il termine festival, sinceramente, fa storcere il naso richiamando liscio e piadina, rimane il fatto che è veramente bello ed emozionante vedere tanti ragazzi e ragazze spendere sportivamente il loro entusiasmo alla caccia dei titoli Under 14 ed Under 12, in una girandola di gare da togliere il fiato. In questo caso il futuro è già presente, e la Petrarca Pallamano Arezzo è protagonista con ben due squadre in entrambe le categorie femminili. Ad onor del vero sarebbe dovuta scendere in campo anche l’Under 14 maschile, fresca campione toscana, ma una lunga e sfortunata serie di impedimenti hanno costretto mister Saadi a rinunciare ad un’occasione importante. Peccato, perchè il campionato vinto legittimava attese ed aspettative. Quindi adesso il tifo aretino è tutto per citte e cittine, che puntano a ben figurare senza porre limiti di sorta. Tornei impegnativi a partire dal 7 fino al 12 luglio aspettano le petrarchine. Una vera incognita la categoria under 12, per la prima volta impegnata al massimo livello agonistico. Nomi da far tremare le vene e i polsi in under 14. Fra le quindici formazioni che si contenderanno il titolo il Gotha della pallamano femminile italiana e, solito scherzo del destino, il 7 luglio per la Petrarca esordio contro le Guerriere Malo, sconfitte nella fantastica finale del PalaCaselle che un mese fa portò Arezzo allo storico bronzo in Under 16. Venete col dente avvelenato, in senso sportivo, ed assetate di rivincita. Ma Arezzo ha già vinto una volta. Poi Brixen e, si spera, tutte le altre con uguale entusiasmo senza calcoli, perchè nulla è cercato ma niente è proibito. Bella premessa, e non secondaria, alle finali Under 14, nel prossimo week end si gioca il Trofeo delle Aree che confronta selezioni interregionali fra i nati 2000-01, spesso anticamera delle nazionali giovanili. Nel maschile la Petrarca dà il suo contributo all’Area Centro con Daniele Carrai e Giaime D’Alessandro. In campo femminile Arezzo è la vera ossatura della squadra che, oltre alla collaborazione tecnica di Ruben Romualdi, fornisce ben sette atlete ovvero Camilla Scapecchi, Giulia Gozzi, Chiara Cacioli, Caterina Cacioli, Nila Bertolino, Camilla Sabatino e Rebecca Romualdi. Senza peccato, può bastare per un pò di orgoglio ?

 Paolo Polezzi  A.S. Petrarca Pallamano

CAMPUS TALENT 2015

lug
2015
01

scritto da in PALLAMANO

Nessun commento

Sabato 20 giugno 2015 si è conclusa la seconda edizione del CAMPUS TALENT ALESSIO BISORI; si è rinnovato il successo del 2014 e ci si augura che questa bella iniziativa possa aver seguito anche nei prossimi anni. Numerosa ed entusiasta la partecipazione dei ragazzi e delle ragazze dall’under 10 all’under 18 impegnati quotidianamente in intensi allenamenti ricchi di nuovi spunti. Alcuni rappresentanti della pallamano europea, nello specifico francese, svedese e danese, con piacere e soddisfazione sono venuti ad Arezzo a trasmettere i rispettivi valori tecnici ed umani. L’opportunità data ai nostri atleti di confrontarsi con scuole europee di pallamano di alto livello nonché rapportarsi con gli allenatori stranieri in lingua inglese sono investimenti da tenere in debita considerazione. A questo proposito è doveroso ringraziare uno per uno gli allenatori coinvolti: grazie alla svedese Malin Andersson solare, grintosa e  coinvolgente; grazie al francese Jamal El Rabouss pacato, attento e paziente; grazie al francese Mory Diawara carismatico e prodigo a dispensare consigli; grazie al danese Bo Bar Jacobsen di poche ma efficaci parole. Gli ultimi due, inoltre, hanno dedicato particolare attenzione ai portieri delle diverse under. I ringraziamenti vanno, inoltre, a tutti gli atleti coinvolti ed estesi alle rispettive famiglie, allo staff tecnico della Petrarca e, soprattutto, a Saadi Abderrahman, direttore responsabile di questo progetto, che ha organizzato e coordinato l’iniziativa con entusiasmo e grande impegno sempre pronto a far vivere ai nostri ragazzi/e nuove esperienze. L’appuntamento è per il 2016!

scritto da in PALLAMANO

Nessun commento

Sono ancora vive le emozioni per il terzo posto delle citte nelle recentissime finali nazionali Under 16 che la Petrarca Pallamano parte nel prossimo fine settimana per nuove affascinanti avventure, stavolta con i maschietti. Solo i veri sportivi sanno che a Barcellona i blaugrana sono una polisportiva che conta oltre centomila soci e non si occupa solo di Messi e palloni presi a pedate. Basket e pallamano sono fiori all’occhiello del Barca quanto e più del calcio. E intanto, in attesa della Juve, proprio la settimana scorsa i catalani hanno conquistato la Champion dell’handball, mettendo in fila le squadre più forti d’Europa. E nella splendida cittadina francese di Montpellier, capitale della pallamano d’oltralpe, il torneo giovanile Branco Karabatic offrirà alla Petrarca Pallamano l’opportunità di sfidare i pari età del club campione d’Europa, oltre ai francesi del Frontignan che completano il girone di qualificazione. Ancora una grande occasione di esperienza internazionale per Saadi ed i suoi atleti, in una stagione densa di impegni e soddisfazioni. Curiosità ed orgoglio per i ragazzi aretini nell’opportunità di misurarsi a livelli così alti. Un altro mattone nella costruzione di un futuro sempre più roseo per una società che si appresta a festeggiare i quarant’anni di vita (ma non li dimostra).

Paolo Polezzi  A.S. Petrarca Pallamano

scritto da in UNDER 12

Nessun commento

scritto da in UNDER 16

Nessun commento

Per le grandi occasioni la Petrarca Pallamano Arezzo indossa il suo vestito migliore, o meglio schiera la sua migliore squadra nel suo migliore impianto. Da domenica 31 maggio a Martedì 2 giugno il palasport Le Caselle riapre alla grande pallamano con la squadra di Ruben Romualdi protagonista nella sfida per il titolo di Campione d’Italia femminile categoria Under 16. Scegliere Arezzo quale sede di finale nazionale è stato un importante riconoscimento da parte della FIGH nei confronti della società del presidente La Ferla. Adesso il conto alla rovescia è cominciato e la Petrafac si appresta a vivere il suo grande momento con uno sforzo organizzativo senza precedenti. Otto squadre fra le più blasonate della pallamano rosa italiana, oltre cento atlete in campo ed almeno il triplo di ospiti fra tecnici, esponenti federali, accompagnatori e tifosi al seguito. Oltre ai numerosi appassionati toscani che non si lasceranno sfuggire una manifestazione di livello così alto. Il PalaMecenate, abituale odierna casa della Petrarca, è privo di adeguate strutture per il pubblico e quindi torneranno a gremirsi gli spalti dell’impianto di via Golgi, già palcoscenico per squadre e sfide leggendarie. La formula del torneo prevede gironi all’italiana con semifinali incrociate, fra le prime due di ciascun girone,nella serata di lunedì, finali martedì mattina 2 giugno con appuntamento clou alle 11.30 con la sfida per il titolo. Il girone A comprende Cassano Magnago, Fiemme Fassa, Bozen, Spallanzani Casalgrande. Nel girone B la Petrarca Arezzo, campionessa Toscana, affronterà Benevento, Guerriere Malo e Cellini Padova. Le ragazze aretine esordiranno domenica 31 alle 12,15 contro Padova, per proseguire in serata, h.19.45, contro Benevento. Lunedì 1 giugno ancora alle 12.15 contro le Guerriere Malo, formazione fra le favorite per il titolo. Il resto si vedrà. Nell’ambiente si è consapevoli di avere un gruppo compatto in grande crescita, una squadra competitiva che ha disputato una stagione splendida e che è in grado di lottare alla pari con qualsiasi avversario. Poi sappiamo tutti che in un torneo così intenso può bastare un piccolo aiuto, oppure uno scherzo, della sorte per stravolgere un risultato. Il clamoroso quarto posto dello scorso anno è già in archivio. Ma intanto a Romualdi, Cacioli, Gozzi e a tutte le altre che scenderanno in campo la Petrarca e tutti i vecchi pallamanari aretini dicono grazie per quanto già hanno fatto e per quanto faranno. Forza citte. Quando neppure eravate al mondo su quel parquet tanti hanno sparso sudore e fatica sperando che un giorno qualcuno portasse il nome di Arezzo ancora più in alto. Forse, senza saperlo, pensavano a voi. Possa ogni goccia di quel sudore trasformarsi per voi in energia aggiunta e portarvi lontano. Quanto lontano? Tanto………

Paolo Polezzi  A.S. Petrarca Pallamano

scritto da in UNDER 16

Nessun commento